NAPOLI 2019

Convenzione tra l'Universiade Napoli 2019 e CONI Servizi

Il 3 maggio 2018 si è svolta a Napoli la conferenza stampa di presentazione della Convenzione tra l'Universiade di Napoli 2019 e CONI Servizi.
La Sala Italia della Mostra d'Oltremare era gremitissima di personalità e, ovviamente, dei rappresentanti della stampa nazionale e locale.
Il CUSI è stato rappresentato dal Presidente Lorenzo Lentini e dal Segretario Generale Antonio Dima.
Particolarmente conteso dai giornalisti, Lorenzo Lentini – che non si è sottratto alle domande – ha sottolineato il ruolo fondamentale del CUSI per la buona riuscita dell'evento sportivo; un CUSI che fin dall'inizio ha creduto e voluto realizzare il progetto e che sarà parte integrante e attiva, a fianco del Commissario straordinario e di CONI Servizi, per far vincere lo sport, il territorio e l'intero movimento dello Sport univeritario.
L'accordo è stato presentato dal Commissario straordinario per l'Universiade, Luisa Latella, e dall'Amministratore Delegato del CONI Servizi, Alberto Miglietta.
Il compito di introdurre la giornata e di moderare l'incontro è stato svolto, come sempre in modo impeccabile, dal Capo Ufficio Stampa e comunicazione del CONI, Danilo di Tommaso.
Il Commissario straordinario, Luisa Latella, ha esposto con chiarezza e puntualità lo stato delle cose.
Non ha taciuto le criticità e le difficoltà del lavoro che dovrà essere svolto in poco più di un anno, ma, al tempo stesso, ha espresso a tutti i presenti la ferma volontà e il convincimento che dall'azione congiunta di tutte le forze in campo il risultato finale sarà di alto profilo e posizionerà Napoli e tutto il territorio campano su un piano di visibilità positiva e di eccellenza assoluta.
Sullo stesso tenore, l'intervento dell'AD di CONI Servizi, Alberto Miglietta che, rappresentando il pensiero del Presidente del CONI, Giovanni Malagò, e dell'Istituto, ha sottolineato l'intento di raggiungere i più alti obiettivi per il territorio regionale e per il prestigio di tutto il Paese attraverso questa manifestazione sportiva.
Il CONI c'è, con le risorse necessarie e con le professionalità di maggiore esperienza e capacità.
Tante sono state le domande poste dai numerosi giornalisti presenti e molte concentrate sul delicato argomento della sede del villaggio per gli atleti.
Il commissario ha sciolto la riserva che aveva accompagnato gli ultimi mesi annunciando che il villaggio sarà costruito all'interno degli enormi spazi della Mostra d'Oltremare.
Sarà un villaggio "non a perdere"; le strutture mobili che verranno costruite (circa 2.500) avranno una vita e una funzione ben al di là dell'evento sportivo.
È allo studio un progetto per destinare le casette a funzioni sociali in situazioni di particolare disagio.
Un esempio concreto della legacy che l'Universiade di Napoli 2019 saprà lasciare al territorio.

Intervista al Presidente Lorenzo Lentini, Napoli, 3 maggio 2018

Intervista al Presidente Lorenzo Lentini in occasione della conferenza stampa di presentazione della Convenzione tra l’Universiade di Napoli 2019 e CONI Servizi.

Napoli, 3 maggio 2018

L’Universiade di Napoli 2019 si farà, e si farà bene

Ieri, 18 aprile 2018, nella sede della Presidenza del Consiglio di Largo Chigi, si è tenuta la prima riunione della cabina di regia per l’Universiade di Napoli 2019 e fare il punto sulla situazione attuale, dopo la nomina e l’insediamento del Commissario Straordinario, Luisa Latella.
Due i temi “caldi” dell’incontro: lo stato dell’organizzazione e la necessità di un’accelerazione dei bandi per favorire i lavori di ristrutturazione e adeguamento degli impianti. A questo proposito il Presidente dell'ANAC, Raffaele Cantone, ha verificato la correttezza dei bandi per gli appalti per lanciarli a breve in tutta la Campania.
L’importante incontro ha visto partecipare con straordinaria disponibilità, attiva e positiva, tutti gli attori principali per il buon esito della manifestazione.
L’autorevolezza del tavolo è stata sottolineata dalla presenza del Ministro per lo Sport, Luca Lotti; del Presidente dell'ANAC, Raffaele Cantone; del Ministro per la Coesione territoriale e Mezzogiorno, Claudio De Vincenti; del Sottosegretario del MIUR, Gabriele Toccafondi; del Vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola; del Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris; del Presidente del CONI, Giovanni Malagò; del Commissario straordinario per l’Universiade, Luisa Latella; del Presidente del CUSI, Lorenzo Lentini.
L’intenzione comune, manifestata, condivisa e avviata, è stata quella di arrivare al superamento di tutte le difficoltà attraverso un lavoro congiunto e coordinato; ognuno per la sua parte; ognuno per la sua competenza.
Le componenti sportive, CONI, CUSI e Comitato Organizzativo, saranno la forza trainante; le Istituzioni e i Comitati di controllo daranno il supporto per rendere rapida, efficace e trasparente la sicura buona riuscita della XXX Universiade di Napoli 2019.

Universiade Napoli 2019: il video ufficiale di presentazione dell'evento

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha tenuto stamane nella sede della Regione di Via Santa Lucia, una conferenza stampa per ufficializzare l’assegnazione a Napoli dell’organizzazione della Universiade del 2019. Oltre al Presidente De Luca, erano presenti Lorenzo Lentini ( Presidente del CUSI ); Gaetano Manfredi, Magnifico Rettore dell’Università Federico II di Napoli nonché presidente della CRUI (Conferenza dei Rettori Universitari Italiani ); Cosimo Sibilia, Presidente del CONI regionale. Il Comune di Napoli è stato rappresentato da Raimondo Pasquino, Presidente del Consiglio comunale e Ciro Borriello, Assessore allo Sport.

Nel corso della conferenza stampa il Presidente De Luca ha messo in evidenza il grande lavoro da tutta la compagine che da settembre ad oggi non ha lesinato sforzi per ottenere l’ambizioso risultato, e al tempo stesso non ha mancato di sottolineare la grande opportunità che, attraverso l’organizzazione di un così importante evento sportivo, si affaccia su tutta la città e su tutta la cittadinanza. L’impegno sarà significativo e gravoso, da quello economico a quello organizzativo, è stata però chiarissima la volontà e la certezza di riuscire nell’importante progetto.

Il nostro Presidente, Lorenzo Lentini, oltre a ribadire l’impegno e il ruolo del CUSI nel raggiungimento di tale risultato, ha ricordato con orgoglio e passione l’origine della Universiade. Nel 1959 si teneva a Torino la prima edizione: fu un successo straordinario. Un successo che ha un nome e un cognome: Primo Nebiolo. Nel 2019 si celebreranno i 60 anni da quell’evento straordinario che segnò un passo significativo e successivamente irrinunciabile nella visione dello sport universitario: quel compleanno sarà festeggiato e celebrato a Napoli. E qui non sfugge, come ha sottolineato Lentini, il grande significato simbolico. Il passaggio di mano tra una grande città del nord ad una grandissima città del sud. La fratellanza, l’unione, la solidarietà, la convergenza, la cultura condivisa. Gli stessi valori che sono alla base e nel DNA dell’Universiade.

Il Rettore, Gaetano Manfredi, nella sua doppia veste, ha ribadito ruolo e impegno dell’Università che presiede e di tutte le Università per il raggiungimento del più alto livello qualitativo e organizzativo. Dalle Università escono i giovani atleti di tutto il mondo che si cimenteranno nelle gare, ma dallo stesso luogo esce e uscirà la classe dirigente del futuro. Quindi, parallelamente alla contesa agonistica verrà messa in campo l’arte del confronto e dello scambio; dell’arricchimento personale che diventa arricchimento collettivo.

Il Comune, per voce dei due rappresentanti, ha stigmatizzato la volontà di arrivare ad un impegno congiunto volto al raggiungimento del più grande risultato possibile. Napoli è un palcoscenico che merita attori di prim’ordine e una manifestazione sportiva di tale livello non può che giovare alla città e a tutto il tessuto sociale di cui essa si compone.